ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Suez-Gdf: l'Italia accusa la Francia di protezionismo

Lettura in corso:

Suez-Gdf: l'Italia accusa la Francia di protezionismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà Gaz de France ad assorbire Suez, e lo Stato francese rimarrà il primo azionista del nuovo gruppo con una minoranza di blocco leggermente superiore al 34 per cento. Le modalità della fusione sono state definite nel consiglio d’amministrazione di Gdf ieri sera.Un boccone amaro, duro da mandar giù per il governo italiano, che accusa Parigi di protezionismo. La fusione è stata infatti decisa alle prime voci di una possibile Opa di Enel su Suez.Il ministro delle attività produttive Claudio Scajola ha detto: “Credo ci sia bisogno di un ripensamento forte in Europa, per cogliere se le regole della concorrenza siano ancora garantite o invece se in quest’Europa i governi possano intervenire con le finanze pubbliche turbando il mercato”.Il governo francese insiste che il progetto di fusione era già in cantiere da mesi. Questa la versione di Jean François Copé, ministro delegato al bilancio eportavoce del governo: “Posso capire che alcuni siano tentati di fare un collegamento, ma ricordo che non ci sono mai stati annunci concreti di Opa, solo delle voci”.Il parlamento dovrà ora modificare la legge che impedisce allo Stato di scendere al di sotto del 70 per cento del capitale di Gdf. Una privatizzazione di fatto che secondo i sindacati porterà alla soppressione di posti di lavoro. Il ministro delle finanze Thierry Breton incontrerà i rappresentanti sindacali già stamattina.