ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Filippine: stato d'emergenza prolungato

Lettura in corso:

Filippine: stato d'emergenza prolungato

Dimensioni di testo Aa Aa

Prolungato lo stato d’emergenza nelle Filippine. La presidente Gloria Arroyo ha deciso di estendere la disposizione per tutelare il suo governo dopo il presunto colpo di stato messo in atto da un centinaio di marines, con a capo il generale Renato Miranda, venerdi scorso.

Sedici componenti dell’opposizione filippina, tra cui quattro deputati delle sinistra e rappresentanti delle forze di polizia, sono stati incriminati per aver tentato di rovesciare con la forza la presidente e il suo governo.Data la situazione, la presidente Gloria Arroyo, ha deciso di cancellare tutte le commemorazioni previste per festeggiare il ventennale, che cadeva il 25 febbraio, del ‘potere del popolo’.

La celebrazione in ricordo della protesta pacifica che nel 1986 rovesciô il regime autoritario di Ferdinando Marcos.Centinaia di studenti, domenica mattina, sono scesi per le strade di Manila per protestare con slogan contro il cattivo governo della presidente. Malgrado le riforme apportate dall’amministrazione per migliorare i redditi, il taglio del debito pubblico e frenare la corruzione nel paese, la Arroyo non è riuscita a contenere l’agitazione di un sistema militare e politico irritabile.

Mentre sembra vacillare la democrazia del governo, lunedi’ mattina, all’apertura delle contrattazioni sul mercato dei cambi filippino: “Le reazioni sono critiche – ha spiegato il direttore Alejandro Yu – , ma non drammatiche come invece era stato previsto”.