ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente, spiraglio di dialogo tra Israele e Hamas

Lettura in corso:

Medio Oriente, spiraglio di dialogo tra Israele e Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Si apre uno spiraglio per le prospettive di pace in Medio Oriente: Hamas potrebbe riconoscere Israele se lo Stato ebraico tornerà ai confini del 1967 e restituirà per intero al popolo palestinese i suoi diritti. Lo ha dichiarato il premier palestinese designato Ismail Haniyeh in un’intervista a un quotidiano americano, marcando una novità nella linea del gruppo radicale vincitore delle elezioni del venticinque gennaio. Hamas ha infatti l’obiettivo della distruzione di Israele nel suo statuto.Il presidente dell’Anp Mahmud Abbas ha, dal canto suo, ribadito che si dimetterà se, con Hamas al potere, non potesse più perseguire i suoi obiettivi di pace.Da parte israeliana si registra una cauta accoglienza delle dichiarazioni di Hamas. Prima della riunione settimanale del gabinetto Olmert, il ministro Meir Sheetrit ha detto che se Hamas rinuncerà alla violenza e accetterà il riconoscimento di Israele non ci saranno difficoltà ad avviare un dialogo.Finora Hamas aveva rifiutato contatti con Israele, definendoli una “perdita di tempo”.