ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pechino: discriminatoriala proposta Ue didazi alle scarpe cinesi

Lettura in corso:

Pechino: discriminatoriala proposta Ue didazi alle scarpe cinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è piaciuta a Pechino la proposta della Commissione europea di imporre dazi alle calzature in cuoio provenienti da Cina e Vietnam.

Il ministero del commercio cinese ha respinto ogni accusa di dumping. E ha rilanciato, accusando a sua volta Bruxelles di protezionismo, e chiedendo all’Europa di conformarsi alle regole dell’Organizzazione mondiale per il commercio.

Pechino nega inoltre di offrire sottobanco aiuti statali ai produttori: l’industria cinese – dice – è principalmente privata, ma intensiva e con manodopera a basso costo.

I dazi sono una misura provvisoria e progressiva: entro settembre, arriverebbero al 19,4 per cento del valore della scarpa importata.

Dopo la vertenza sul tessile, questo è un nuovo capitolo della storia di attriti commerciali tra Europa e Cina. Il prossimo potrebbe riguardare i sacchetti di plastica.