ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: coprifuoco prolungato. Ormai 130 i morti negli scontri interconfessionali

Lettura in corso:

Iraq: coprifuoco prolungato. Ormai 130 i morti negli scontri interconfessionali

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà prolungato almeno fino a questo pomeriggio il coprifuoco a Bagdad e in tre province vicine. La decisione è stata presa dal governo iracheno con lo scopo di impedire che si ripetano le violenze degli ultimi due giorni, in cui sono rimaste uccise almeno 130 persone.Violenze che, sul fronte politico, hanno provocato il rifiuto da parte dei rappresentanti sunniti di proseguire i colloqui per la formazione del nuovo governo. Il premier Ibrahim al Jaafari ha lanciato un appello ai capi religiosi sciiti e sunniti perché insistano sull’unità dell’Irak nelle preghiere del venerdì e ha annunciato l’avvio di misure di protezione dei luoghi di culto.Il presidente americano George Bush ha bollato la distruzione della cupola dorata della moschea di Samarra, che ha dato il via agli scontri, come un atto politico, che punta a provocare una guerra civile.Una guerra civile in cui molti temono che stia scivolando il paese. Fra le vittime degli ultimi due giorni, anche tre giornalisti della tv Al Arabiya, mentre secondo un bilancio del Consiglio degli Ulema, dieci imam e predicatori sono stati uccisi e 168 moschee sono state devastate o incendiate in tutto l’Iraq.