ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Mladic è ancora libero". Carla del Ponte insiste perché l'UE continui le pressioni su Belgrado

Lettura in corso:

"Mladic è ancora libero". Carla del Ponte insiste perché l'UE continui le pressioni su Belgrado

Dimensioni di testo Aa Aa

“Ratko Mladic è in Serbia, ha detto Carla del Ponte. Su questo non vi sono dubbi. E vi si trova dal novantotto. Per tutto questo tempo avrebbe potuto essere arrestato dalle autorità serbe. Mladic puo’ e deve essere consegnato a questo tribunale. Mi aspetto un maggiore sforzo in tal senso da parte delle autorità di Belgrado.”

Perché si giunga all’arresto di colui che è accusato con Radovan Karadzic di genocidio e crimini contro l’umanità la Del Ponte ha chiesto all’Unione Europea di continuare a fare pressioni sulle autorità serbe perché Mladic possa essere arrestato. La prossima settimana scade l’ultimatum imposto da Bruxelles a Belgrado perché consegni il criminale di guerra, responsabile del massacro di Srebrenica, nel luglio del novantacinque. La Serbia rischia la sospensione sine die dei negoziati di associazione all’Unione Europea.