ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il ministro degli esteri iraniano vuole cooperare con l'Europa

Lettura in corso:

Il ministro degli esteri iraniano vuole cooperare con l'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua lo sforzo diplomatico per convincere l’Iran a rinunciare all’arricchimento dell’Uranio. Il ministro degli esteri di Teheran è arrivato oggi a Bruxelles dove ha incontrato l’alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea Javier Solana. E una delegazione iraniana è a Mosca per discutere la possibilità di arricchire il combustile in Russia. I colloqui continueranno domani.

Manouchehr Mottaki ha riaffermato il diritto dell’Iran di effettuare ricerca in campo nucleare a fini pacifici. La comunità internazionale sospetta invece che la Repubblica islamica voglia dotarsi dell’arma atomica. In un’intervista a Euronews il capo della diplomazia iraniana ha spiegato che la collaborazione con occidente e Russia non deve bloccare lo sviluppo a lungotermine di questo tipo di energia. “Il nostro obiettivo ultimo è l’arrichimento dell’uranio su larga scala in Iran, sul nostro territtorio. Nel frattempo il nostro atteggiamento è di cooperazione con tutte le parti”, ha spiegato Mottaki. Mottaki si è detto disposto a collaborare con l’Europa se quest’ultima è capace di smarcarsi dalla posizione statunitense: “Siamo pronti a cooperare, a scambiare punti di vista con gli europei. Sfortunatamente a causa della situazione in Medio oriente l’Europa sta seguendo i dettami degli Stati Uniti”.