ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Filippine, si iniziano a seppellire i morti della tragedia del fango

Lettura in corso:

Filippine, si iniziano a seppellire i morti della tragedia del fango

Dimensioni di testo Aa Aa

Nelle Filippine si seppelliscono i morti della tragedia del fango che ha travolto venerdì due interi villaggi nell’isola di Leyte. Ormai le speranze di trovare i sopravvissuti sono poche. I soccorritori recuperano solo corpi senza vita e ragioni di igiene hanno spinto a seppellire i morti in una fossa comune.

Circa 70 i corpi finora rinvenuti. Rimane incerto il numero delle vittime dello smottamento. Secondo fonti locali potrebbero essere fino a 3 mila. Continuano tuttavia le ricerche disperate di sopravvissuti tra i circa 250 bambini di una scuola elementare inghiottita dal fango. Venerdì qualcuno di loro aveva lanciato un sms, chiedendo aiuto. Le operazoni di soccorso sono ardue nell’isola coperta di fango, dove le comunicazioni e i trasporti restano difficili. Gli Stati Uniti hanno inviato due portaaerei, con 17 eleicotteri e circa mille soldati. La Croce Rossa internazionale ha destinato 128 mila euro per aiutare la popolazione. Il pericolo non è ancora scampato: per prudenza sono stati evacuati circa 2000 abitanti di un villaggio vicino, mentre un altro smottamento ha ucciso almeno 5 persone nel sud del paese. Nonostante una lieve scossa sismica sia stata registrata la mattina della tragedia, la causa dello smottamento sarebbero le piogge che hanno battutto il territorio, indebolito da una deforestazione selvaggia.