ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu e l'europarlamento chiedono lal chiusura di Guantanamo

Lettura in corso:

L'Onu e l'europarlamento chiedono lal chiusura di Guantanamo

Dimensioni di testo Aa Aa

Adesso è ufficiale, l’Onu chiede la chiusura immediata del centro di detenzione di Guantanamo, di processare tutti i priogionieri davanti a un tribunale indipendente o di rilasciarli. Provvedimento sollecitato anche in una risoluzione votata oggi dall’europarlamento.

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi, stamani è stato pubblicato il rapporto degli esperti dell’Onu sulla situazione del centro di detenzione di Guantanamo Bay, nell’isola di Cuba. Il documento denuncia una situazione molto grave, che sfocia nella tortura. Ma già ieri, a rapporto ancora non ufficializzato, il Dipartimento di Stato americano parlava di imprecisioni che minavano la credibilità del rapporto stesso. Meno difendibile è la gestione americana della prigione di Abu Graib, salita di nuovo alla ribalta delle cronache dopo la messa in onda di una seconda serie di foto choc inizialmente da parte di una televisione australiana. Che ha difeso la sua linea editoriale, sostenendo inoltre di aver scelto le foto più soft. A Baghdad il nuovo scandalo Abu Graib ha scatenato dure reazioni. “La foto sono state trasmesse più di una volta e il governo non ha fatto alcun commento, vogliamo che intervenga per difendere i diritti dei detenuti”. “Dovremo tenere conto di queste violazioni e anche gli americani non dovrebbero ignorarle, come invece normalmente accade. Le violazioni, dei britannici e degli americani, sono sistematiche qui”. Le nuove foto dello scandalo hanno fatto il giro del mondo suscitando rabbia e condanna.