ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Haiti: trovate schede elettorali in una discarica, sale la protesta

Lettura in corso:

Haiti: trovate schede elettorali in una discarica, sale la protesta

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia forse migliaia di schede elettorali ritrovate in una discarica alla periferia di Port au Prince la capitale di Haiti.I sospetti di frodi e brogli avanzati dal principale candidato alla presidenza René Preval e dai suoi sostenitori potrebbero trovare conferma.

La scoperta ha fatto montare ancora la tensione già altissima ed ha costretto il governo haitiano a creare una commissione d’inchiesta. Renè Preval, candidato della Piattaforma speranza e ex alleato del deposto presidente Arstide, con il 90% delle schede scrutinate, ha ottenuto finora oltre il 48% dei voti. Nel corso di una conferenza stampa ha dichiarato che lo scrutinio in corso è caratterizzato da una massiccia frode e errori grossolani. Gli osservatori internazionali non hanno contestato il voto, svoltosi lo scorso sette febbraio, né le operazioni di scrutinio, che sostengono, si sono svolte finora in modo regolare. Stando così le cose Preval dovrà andare a ballottaggio, in marzo, con l’ex presidente Leslie Manigat. Le proteste dei sostenitori di Preval, che denunciando frodi e rifiutano quindi l’ipotesi di un ricorso al secondo turno, sono iniziate lo scorso week end provocando un morto e diversi feriti. Gli scontri hanno coinvolto anche i caschi blu dell’Onu, il cui mandato vista la situazione di forte tensione è stato prorogato di altri sei mesi.