ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aviaria: dopo Austria, Italia e Greci l'H5N1 arriva in Germania

Lettura in corso:

Aviaria: dopo Austria, Italia e Greci l'H5N1 arriva in Germania

Dimensioni di testo Aa Aa

La Germania toccata dall’influenza aviaria. Due cigni trovati morti sull’isola di Rügen, nel mar baltico, sono risultati positivi al virus H5N1, letale per l’uomo. Salgono così a quattro i Paesi dell’Unione europea dove sono stati trovati volatili uccisi dalla forma più virulenta della malattia.

“Saranno messi in campo tutti i mezzi a disposizione per impedire che il virus passi dagli animali selvatici a quelli di allevamento – dice il ministro tedesco dell’agricoltura Horst Seehofer -. Facendo questo speriamo di evitare gli abbattimenti”. I cigni trovati morti nella cittadina tedesca sono quattro. In Italia intanto sono saliti a otto i casi di H5N1, gli ultimi due sono stati accertati in Puglia. Anche in Austria dove sono stati trovati 21 uccelli morti, i cigni che hanno contratto il virus sono due a Mellach nei pressi di Graz. In un raggio di tre chilometri, dove ci sono circa trenta aziende di pollame, è stata dichiarata una zona di protezione. In Grecia oltre ai tre cigni trovati morti nei giorni scorsi anche un’oca selvaggia è risultata positiva al virus H5N1 sull’isola di Skyros nel mar Egeo.