ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un premio a chi invierà le migliori vignette sull'olocausto

Lettura in corso:

Un premio a chi invierà le migliori vignette sull'olocausto

Dimensioni di testo Aa Aa

Hamsahari, il più diffuso quotidiano del paese lancia ufficialmente un concorso come risposta alla pubblicazione delle vignette su Maometto. Il tema è l’olocausto ebraico. Discutibile il bando del concorso che viene citato da Farid Mortazawi, uno dei redattori: “Vogliamo vedere se la libertà di espressione in occidente permette di affrontare i crimini di Israele e dell’America e anche un incidente come l’Olocausto oppure se questa libertà vale solo per insultare le religioni divine”. Un ennesimo scontro dopo gli atti che hanno spinto il governo danese a richiamare in patria numerosi diplomatici. Un clima che ha favorito il partito del popolo danese, una formazione di estrema destra. Spiega il segretario Pia Kjaersgaard: “La gente è diventata consapevole. Non permettiamo a nessuno di bruciare la nostra bandiera”. E i numeri sembrano dar ragione alla Kjaersgaard. Secondo i recenti sondaggi il suo partito ha guadagnato quasi il 4% di consensi. Quasi la cifra di consensi perduta dal partito socialista che secondo molti danesi, non avrebbe difeso a sufficienza gli interessi nazionali. Le ultime due settimane di proteste nel mondo islamico sono costate molto a Copenhagen in termini economici.