ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medioriente: sempre più vicina la visita di Hamas in Russia

Lettura in corso:

Medioriente: sempre più vicina la visita di Hamas in Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

Hamas a Mosca entro fine mese: la visita dei radicali palestinesi in Russia è sempre più probabile e sempre più vicina. Il Cremlino intensifica i contatti diplomatici con Hamas, vincitore a sorpresa delle elezioni del 25 gennaio, che giovedì giurerà per la prima volta al parlamento cominciando i negoziati per la formazione del governo.

L’invito russo, che suscita rabbia e imbarazzi da parte israeliana, non è incondizionato. Lo haripetuto ieri l’inviato del ministero degli esteri russo, Alexander Kalugin: “Chiederemo ad Hamas di cambiare la loro posizione, secondo le ultime decisioni del Quartetto, e quindi riconoscere Israele rifiutando il terrorismo”. Israele teme che l’iniziativa russa faccia crollare il fronte diplomatico internazionale contro Hamas, gruppo che Washington inserisce nella lista delle organizzazioni terroristiche, responsabile della maggior parte degli attentati anti-israeliani degli ultimi anni. Il premier ad interim Ehud Olmert ha fatto sapere che negozierà con Hamas solo se questi rinuncerà alla violenza. I palestinesi rispondono che renderanno le armi solo se lo stato ebraico si ritirerà competamente dai Territori.