ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: al setaccio il video della vergogna

Lettura in corso:

Gran Bretagna: al setaccio il video della vergogna

Dimensioni di testo Aa Aa

Picchiati e filmati. La vergogna del video che riprende dei ragazzini iracheni massacrati di botte da soldati britannici, ravviva nel paese il dibattito sulla guerra in Iraq e le accuse al governo di Tony Blair. Il filmato, acquisito da un settimanale popolare e rilanciato da tutti media del mondo, sembra sia stato girato da un altro militare. A scioccare soprattutto l’eccitazione del videoamatore.

Le immagini sono state analizzate anche da esperti indipendenti come il colonnello Bob Stewart, ufficiale in pensione con una lunga esperienza in Bosnia: “Sembra una cosa sistematica. Potrebbe esserlo. Ci si può domandare se queste cose accadevano anche quando non c’erano telecamere e la risposta potrebbe essere sì”. Lo stato maggiore britannico si è affrettato a precisare che si tratta di poche mele marce e ha assicurato di aver aperto un’indagine al riguardo. Le immagini scioccanti hanno provocato reazioni anche in Iraq, risvegliando tristi ricordi: “Sembrava di rivedere le truppe di Saddam all’opera”, dice un iraniano.

Lo scandalo torna a mettere a dura prova i rapporti fra paesi arabi e occidente dopo le tensioni provcate dalle vignette su Maometto e le precedenti violenze praticate da soldati americani sui detenuti del carcere iracheno di Abu Ghraib.