ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair promette una inchiesta sulle violenze dei soldati in Iraq

Lettura in corso:

Blair promette una inchiesta sulle violenze dei soldati in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

La Gran Bretagna è sotto choc per il nuovo video della vergogna diffuso da un settimanale, che mostra una decina di soldati britannici in Iraq mentre aggrediscono dei ragazzini che gli avevano tirato delle pietre.

Secondo il giornale che le ha diffuse le immagini risalgono al 2004 ma non si conosce l’identità dei soldati coinvolti e neppure il loro reparto di appartenenza. Le scene, raccapriccianti, sarebbero state girate da un caporale del quale si possono sentire i commenti: risate e incoraggiamento ai colleghi. Il giornale che ha pubblicato il video assicura di aver compiuto con successo tutte le verifiche necessarie a stabilirne l’autenticità. Altre volte infatti erano comparse sulla stampa britannica analoghe immagini poi rivelatesi false. Non sono tardate le reazioni dello stesso governo britannico. Il premier Tony Blair dal Sudafrica dove si trova in visita ha ribadito una linea di intransigenza: “Prendiamo molto sul serio le accuse di violenza che verranno verificate a fondo. Ma voglio aggiungere che la stragrande maggioranza dei nostri soldati, in Iraq o ovunque, sta comportandosi correttamente e sta facendo un lavoro difficile e importante per l’Iraq e per il mondo intero”. Altri scandali in Iraq hanno macchiato l’immagine dell’esercito di Sua Maestà. Un anno fa tre soldati furono condannati per sevizie ai prigionieri iracheni, un episodio che costrinse il comandante della missione a presentare le proprie scuse.