ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kofi Annan condanna i giornali che pubblicano le caricature di Maometto

Lettura in corso:

Kofi Annan condanna i giornali che pubblicano le caricature di Maometto

Dimensioni di testo Aa Aa

In Europa e nel mondo si sono moltiplicati gli sforzi di riconciliazione dopo il polverone sollevato dalle caricature di Maometto.

“La libertà d’espressione non è una licenza, comporta comunque un certo senso di responsabilità – ha dichiarato il segretario generale dell’Onu Kofi Annan, che ha anche detto di non capire i direttori dei giornali che continuano apubblicare le vignette sapendo di gettare benzina sul fuoco. A Parigi l’organizzazione Reporter senza Frontiere ha organizzato un dibattito insieme alla Commissione araba per i diritti dell’uomo per cercare di ricostruire il dialogo con il mondo musulmano. In Danimarca il quotidiano che per primo ha pubblicato le vignette ha mandato in vacanza il redattore responsabile e ha diffuso una nuova lettera in arabonella quale manifesta rincrescimento per aver ferito i sentimenti religiosi, pur non scusandosi per la pubblicazione in sé. In diversi paesi anche ieri si sono tenute manifestazioni di protesta ma anche alcune di solidarieta. Come in Portogallo, dove un gruppo di intellettuali si è recato all’ambasciata della Danimarca per firmare una lettera di sostegno al popolo danese.