ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: confessa il giovane arrestato per l'omicidio di don Santoro

Lettura in corso:

Turchia: confessa il giovane arrestato per l'omicidio di don Santoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha confessato il sedicenne arrestato oggi in Turchia per l’omicidio di don Santoro. E’ un liceale di Trebisonda, la città dove domenica è stato ucciso il sacerdote italiano. Gli inquirenti avevano ipotizzato che il responsabile potesse essere stato influenzato dalla vicenda di Agça, ma stamane il ragazzo ha detto di essere rimasto sconvolto dalle vignette sul profeta. Se sia l’effettivo movente non è stato ancora stabilito.

La caccia all’uomo avviata dalla polizia è stata possibile grazie all’immagine catturata da una telecamera di sorveglianza che ha permesso di tracciare e diffondere l’identikit dell’adolescente. Andrea Santoro, 61 anni, è stato raggiunto da un proiettile al cuore e uno al fegato all’interno della chiesa di Santa Maria, dove stava pregando poco dopo aver celebrato la Messa. L’omicidio di Don Santoro ha sconvolto il paese, uno stato a schiacciante maggioranza mussulmana, ma fiero della sua laicità. Il sacerdote era in Turchia dal 2000: parroco per anni a Roma, aveva fondato un’organizzazione per il dialogo interreligioso, “Una finestra per il Medio Oriente”, per migliorare i rapporti tra la cultura islamica e quella cristiana. La salma è stata rimpatriata oggi: i funerali dovrebbero tenersi venerdì a Roma.