ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'occidente accusa la Siria di non aver impedito l'incendio delle ambasciate

Lettura in corso:

L'occidente accusa la Siria di non aver impedito l'incendio delle ambasciate

Dimensioni di testo Aa Aa

Per gli attacchi di Damasco contro le ambasciate di Norvegia e Danimarca, i governi occidentali hanno denunciato la quasi inesistente resitenza delle forze di polizia siriane. In fiamme è andata anche la rappresentanza diplomatica svedese ospitata nello stesso edificio dei danesi.

“Quello che c’importa – ha detto il ministro degli esteri svedese – è esprimere le nostre vive proteste al governo siriano che ha permesso che la situazione degenerasse in questo modo. È compito loro proteggere il nostro personale diplomatico”. L’Unione europea ha giudicato inacccettabili gli attacchi perpetrati in Siria e in tutto il medoriente. Mentre per gli Stati Uniti, che includono la Siria tra i Paesi dell’asse del male, cose del genere non accadono senza l’approvazione del governo. Altre manifestazioni anti-occidentali si sono svolte in Iran. Teheran, che ha richiamato il suo ambasciatore a Copenaguen, ha annunciato che rivedrà gli accordi commerciali coi Paesi che hanno pubblicato le vignette considerate blasfeme.