ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aereoporto nel caos a Madrid

Lettura in corso:

Aereoporto nel caos a Madrid

Dimensioni di testo Aa Aa

Apertura nel caos del quarto terminal dell’aereoporto di Madrid-Barajas. Centinaia di paesseggeri hanno perso il volo. Molti sono rimasti in coda per tre ore a fare il check in, altri non sono stati informati e sono andati dalla parte sbagliata. Navette stracolme, valigie perse, piloti in ritardo alla ricerca del gate giusto, anche i piú tolleranti hanno perso la pazienza.

“La realtà è che l’unica cosa che possiamo fare è aspettare- dice un passeggero. “Ho dovuto chiedere una sedia, non posso stare in piedi per ore”-racconta una disabile. Il ministro dei lavori pubblici Madgalena Alvarez, cerca di minimizzare, non senza imbarazzo: “Il primo giorno, i passeggeri non sanno come sfruttare tutte le comodità, ma in poco tempo, sarà tutto a posto e la gente potrà godersi questo magnifico aereoporto”. Costato oltre sei miliardi di euro, il nuovo terminal farà raddoppiare la capacità dell’aereoporto Madrid-Barajas, con 70 milioni di passaggeri diventerà il secondo in Europa, dopo Londra-Heatrow.