ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cittadini europei minacciati dopo le vignette su Maometto

Lettura in corso:

Cittadini europei minacciati dopo le vignette su Maometto

Dimensioni di testo Aa Aa

Minacciati di rapimento per le caricature di Maometto pubblicate in Europa, alcuni giornalisti e diplomatici di varie nazionalità sono fuggiti dai territori palestinesi. Per oggi dal Qatar un influente religioso musulmano ha addirittura proclamato una “giornata internazionale di collera”.

Sarah de Jong, dell’Istituto internazionale per la sicurezza dei giornalisti testimonia: “La situazione è tesa e la gente arrabbiata. Non capiscono perché un quotidiano francese abbia ripreso le vignette dopo quello danese.” A Gaza militanti della Jihad islamica e delle Brigate dei martiri di al-Aqsa hanno circondato gli uffici dell’Unione Europea, pretendendo scuse. I gruppi estremisti palestinesi hanno minacciato in particolare i cittadini di Francia, Danimarca e Norvegia, invitandoli a partire. Anche se il primo ministro in carica Ahmed Qorei ha messo in guardia i militanti dall’intimidire gli europei, grandi sostenitori dell’Autorità nazionale palestinese. Il primo ministro della Danimarca, Anders Fogh Rasmussen, ha cercato di spiegarsi al mondo arabo: “Sono molto dispiaciuto che tanti musulmani abbiano visto quei disegni come un’offesa a Maometto. Non era questa l’intenzione del quotidiano e il giornale si è scusato. Spero che su questa base si possa trovare una soluzione.” Ma i timori sono concreti. Ieri a Nablus, in Cisgiordania, un insegnante tedesco è stato sequestrato e rilasciato dopo alcune ore. I rapitori avevano pensato che fosse francese, come il giornale France Soir che l’altro ieri in omaggio alla libertà di stampa aveva ripubblicato a tutta pagina le vignette danesi.