ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Iran: se il dossier nucleare sarà portato all'Onu, stop al dialogo

Lettura in corso:

L'Iran: se il dossier nucleare sarà portato all'Onu, stop al dialogo

Dimensioni di testo Aa Aa

Se l’Iran sarà deferito all’Onu, la via diplomatica potrà dirsi chiusa.

Questo l’ammoninemento di Teheran a qualche ora dall’accordo raggiunto a Londra dai cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza, compresa anche la Germania. Una notizia che ha avuto subito un’eco fortissa in Iran. Ali Larijani, capo negoziatore sul nucleare per Teheran ha precisato “una soluzione può essere trovata solo attraverso colloqui seri e costruttivi”. Il rinvio al Consiglio di Sicurezza dell’Onu sarà all’esame giovedì di una riunione d’urgenza del Consiglio dei Governatori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica a Vienna.

Così il premier britannico Tony Blair:

“L’Iran si trova a dover fare una scelta: rispettare i propri obblighi nei confronti della comunità internazionale, altrimenti quest’ultima dovrà seriamente occuparsi della linea politica di Teheran. A aggravare la situazione le recenti dichiarazioni del presidente iraniano e il fatto che tutti sanno che l’Iran sostiene il terrorismo internazionale in varie parti del mondo”. Se in Europa la protesta contro Teheran dei profughi iraniani monta, da più parti si caldeggia la via del dialogo. Nei prossimi giorni una delegazione russa e cinese sarà a Teheran per sollecitare l’Iran a cooperare con l’Aiea. Russia e Cina, membri permanenti del Consiglio di sicurezza hanno votato a favore del deferimento di Teheran all’Onu, ma hanno interesse a che il problema venga risolto senza dar origine a scontri.