ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele cambia la politica di finanziamento dell'Anp

Lettura in corso:

Israele cambia la politica di finanziamento dell'Anp

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele taglia i finanziamenti all’Autorità palestinese, dopo la vittoria di Hamas alle elezioni politiche. E’ in forse il pagamento automatico dei diritti di dogana previsto per domani, pari a 45 milioni di euro.“Il premier ad interim Ehud Olmert ha ordinato una revisione della regola dei trasferimenti automatici” ha detto il portavoce del ministero israeliano degli esteri.Il Quartetto internazionale per la pace in Medio Oriente, che riunisce Onu, Unione europea, Stati Uniti e Russia ha invece confermato, nella riunione di Londra, la volontà di continuare a finanziare l’Anp, almeno fino alla formazione di un nuovo governo da parte di Hamas.“E’ inevitabile – ha detto il segretario generale dell’Onu Kofi Annan – che l’assistenza a qualsiasi futuro governo sarà rivalutata dai Paesi donatori rispetto all’impegno di quel governo sui principi della non violenza, del riconoscimento d’Israele e dell’accettazione di precedenti accordi e obblighi internazionali, inclusa la roadmap”.Il gruppo integralista Hamas ha respinto la posizione del Quartetto. Il suo portavoce l’ha definita una punizione al popolo palestinese per aver esercitato la sua libertà di scelta in un’elezione democratica. Hamas ha stigmatizzato anche la decisione di Israele di rivedere l’automatismo del trasferimento dei diritti di dogana. Senza il versamento di domani, i salari di 140 mila lavoratori palestinesi sono, da subito, in pericolo.