ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazioni di al-Fatah a Gaza contro il presidente Abbas

Lettura in corso:

Manifestazioni di al-Fatah a Gaza contro il presidente Abbas

Dimensioni di testo Aa Aa

Resta altissima la tensione nella striscia di Gaza all’indomani della vittoria di Hamas alle elezioni politiche. Ieri sera sono tornati in piazza migliaia di militanti di al-Fatah per contestare la vecchia guardia del partito ritenuta responsabile della sconfitta. Ventimila persone a Gaza city hanno circondato la residenza del presidente Mahmud Abbas chiedendo le sue dimissioni.

In attesa della formazione del nuovo governo palestinese gli Stati Uniti hanno agitato la minaccia del taglio dei fondi se gli integralisti dovessero sabotare il processo di pace. “Abbiamo già detto – ha spiegato il portavoce della casa bianca – che non tratteremo con Hamas che è un’organizzazione terroristica che vuole la distruzione di Israele”. Il governo israeliano dal canto suo ha detto che per il momento non bloccherà il trasferimento dei fondi doganali dovuti all’ANP in base ad accordi internazionali. “Devono pagare i salari di 150 mila persone e sono in deficit profondo – ha detto Shimon Peres – Hamas dovrà provvedere ad assicurare la legge e l’ordine. E forse si dimenticherà d’Israele, perché deve dare risposte alla propria gente”. Gli incidenti di ieri pomeriggio fra dimostranti di Al Fatah e miliziani di Hamas a Khan Yunis, nel sud della striscia di Gaza, hanno fatto tre feriti. Il timore è che nei prossimi giorni, nella delicata fase di transizione al potere fra Fatah e Hamas, gli episodi di violenza possano innescare scontri su larga scala con rischi di guerra civile.