ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caracas: "Washington ci spia"

Lettura in corso:

Caracas: "Washington ci spia"

Dimensioni di testo Aa Aa

Washington spia Caracas. Il governo venezuelano sostiene di avere le prove che attraverso l’ambasciata Usa di Caracas, agenti della Cia siano entrati in possesso di informazioni segrete. Gli 007 avrebbero avuto contatti con militari della marina venezuelana, alcuni dei quali sono finiti in manette.

In occasione del World social Forum, il presidente Ugo Chavez riferendosi all’episodio ha dichiarato: “Attenzione Washington: la prossima volta che scopriamo soldati o agenti segreti, in modo particolare agenti americani, intenti a ottenere informazioni segrete sulle nostre forze armate, li spediamo direttamente in carcere”. Il caso venezuelano è salito alla ribalta delle cronache locali qualche giorno fa in seguito agli arresti. I militari accusati, se riconosciuti colpevoli di reato di spionaggio e tradimento della patria, rischiano fino a 30 anni di carcere. Il braccio di ferro tra Chavez e gli Usa continua, il presidente venezuelano, alleato del regime cubano, ha soprannominato Bush “signor pericolo”, sostiene che dietro il fallito colpo di stato in Venezuela del 2002 ci siano gli Stati Uniti.