ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Palestinesi alle urne. Tra Hamas e Al Fatah è sfida all'ultimo voto.

Lettura in corso:

Palestinesi alle urne. Tra Hamas e Al Fatah è sfida all'ultimo voto.

Dimensioni di testo Aa Aa

Voto storico oggi per i palestinesi. E’ la prima volta che un gruppo integralista come Hamas partecipa alle elezioni parlamentari. Le diverse fazioni si sono impegnate a non entrare armate nei seggi aperti in Cisgiordania, a Gaza fino a Gerusalemme est. La sfida è tra Hamas e Al Fatah. Anche se gli ultimi sondaggi danno in lieve vantaggio Al Fatah, il movimento del presidente Mahmud Abbas, nella società palestinese c‘è una forte spinta verso Hamas che si appresta così a diventare il secondo partito.

Hamas si propone come movimento della resistenza contro Israele e negli ultimi anni si è guadagnato un forte consenso per aver prestato assistenza al popolo palestinese. Al Fatah, lacerato dalle divisioni interne tra vecchia guardia e giovani leader, per frenare l’avanzata di Hamas, si è affidato al popolare Barghuti, leader dei riformatori e attualmente detenuto in un carcere israeliano. A sorvegliare sul voto ci sono 900 osservatori internazionali, tra questi anche l’ex presidente americano Jimmy Carter che ieri ha incontrato il presidente dell’ANP. Per Mahmud Abbas, che ha chiesto agli elettori di votare in massa, le elezioni di oggi costituiscono una tappa decisiva verso l’indipendenza palestinese e si è impegnato a garantire che queste elezioni si svolgano in un clima di libertà ed equità. Nonostante la tregua elettorale proclamata dai gruppi armati c‘è stato di allerta, specie in Israele.