ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cipro: accoglienza contrastata per Jack Straw

Lettura in corso:

Cipro: accoglienza contrastata per Jack Straw

Dimensioni di testo Aa Aa

“Vergogna, vergogna, vergogna”. Il ministro degli Esteri britannico Jack Straw questa mattina è stato accolto cosi’ a Nicosia, sull’isola di Cipro. Una folla di manifestanti ha accompagnato la visita ufficile del ministro al collega cipriota George Iacovu. Una protesta scandita da slogan e lanci di uova, per dimostrare a Straw tutta la disapprovazione del popolo greco-cipriota per l’incontro del ministro con Mehemet Ali Talat, dirigente della Repubblica turco-cipriota del nord, autoproclamatasi nel 1983 e sotto occupazione militare turca. I colloqui tra Straw e Iacovu, invece, sono stati incentrati in particolare sul dialogo tra Cipro e la Gran Bretagna, teso a migliorare le relazioni bilaterali. “Trovare una soluzione alle divisioni è necessario – ha detto il ministro britannico -. Questa situazione fa male a Cipro, alla Gran Bretagna e all’Unione europea”. L’isola di Cipro è stata divisa nella comunità greco-cipriota nel sud e quella turco-cipriota nel nord, da quando le truppe turche hanno invaso l’isola nel 1974. La parte greca è riconosciuta come membro dell’Unione europea internazionalmente, mentre la Turchia occupa il territorio del nord con circa 30mila truppe. La linea di Bruxelles rimane quella di riavviare i negoziati sotto la guida della Nazioni Unite per una soluzione definitiva alla questione di Cipro il piu’ presto possibile.