ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si indaga sulla tragedia ferroviaria in Montenegro

Lettura in corso:

Si indaga sulla tragedia ferroviaria in Montenegro

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono almeno 44 i morti e 198 i feriti nell’incidente ferroviario registrato lunedi’ vicino a Podgorica, capitale del Montenegro. Il deragliamento è stato causato probabilmente da un guasto ai freni. La corsa del convoglio è terminata in fondo ad un ripido precipizio, a 30 metri di profondità.Il treno era partito da Bjelo Polje, nelle regioni interne del paese balcanico, che si trova a 15 km dalla capitale, ed era diretto a Bar, sull’Adriatico, dopo aver fatto tappa a Podgorica. Ha deragliato nella zona di Bioce.I soccorsi sono stati piuttosto rapidi, ma la natura del terreno particolarmente accidentato ha reso molto difficili le operazioni di recupero dei feriti, che per necessità sono stati anche curati sul posto. Con il passare delle ore la sciagura ha assunto le proporzioni della tragedia. All’ospedale si sono vissuti momenti di grande concitazione e panico tra i superstiti e i parenti, alla ricerca dei loro cari. Per la gravità dell’incidente è tuttora difficile infatti il riconoscimento dei corpi recuperati. Tra loro ci sono anche molti ragazzi e bambini di rientro dalla località sciistica di Kolasin, per l’inizio delle scuole. Il governo ha decretato tre giorni di lutto nazionale, mentre il ministro dei Trasporti Andrjia Lompar ha presentato le dimissioni. La polizia ha aperto un’inchiesta.