ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Pristina candele per l'addio a Rugova, padre delle aspirazioni kosovare

Lettura in corso:

A Pristina candele per l'addio a Rugova, padre delle aspirazioni kosovare

Dimensioni di testo Aa Aa

Orfano del proprio presidente, il Kosovo si raccoglie per piangere Ibrahim Rugova.

Il principale protagonista degli ultimi 15 anni della più martoriata provincia balcanica lascia un vuoto e la popolazione di Pristina manifesta il proprio sconforto, per quanto la malattia avesse reso necessario prepararsi alla sua scomparsa. Ecco alcuni dei commenti raccolti fra i cittadini scesi in strada con un cero acceso fra le mani: “E’ il peggio che potesse succedere – dice una signora – ci ha lasciato quando più avevamo bisogno di lui, cosa possiamo fare?” “Era un uomo di pace e libertà, ma non ha avuto la fortuna di vedere l’indipendenza del Kosovo – spiega un pensionato. Speriamo che i nostri politici seguano le sue orme”. A settembre scorso, quando Rugova annunciò di persona di essere malato di tumore ai polmoni, ribadì alla popolazione della provincia kosovara che la malattia non gli avrebbe impedito di portare avanti il proprio impegno per l’indipendenza. Ora il percorso si è interrotto creando a Pristina non solo dolore ma preoccupazione: il dopo Rugova è un grande punto interrogativo.