ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Usa non aumentano il livello di allarme dopo le nuove minacce di Bin Laden

Lettura in corso:

Gli Usa non aumentano il livello di allarme dopo le nuove minacce di Bin Laden

Dimensioni di testo Aa Aa

La Casa Bianca mantiene invariato lo stato di allerta e promette di annientare il leader di Al Qaeda. E’ la reazione di Washington alla nuova cassetta audio diramata da Osama Bin Laden e resa pubblica ieri. Dopo oltre un anno di silenzio, il terrorista saudita minaccia nuovi attentati, ma offre anche una tregua senza precisarne le condizioni. Il vice-presidente americano Dick Chaney

“C‘è ancora molto lavoro davanti a noi perché abbiamo a che fare con nemici che hanno dichiaratamente intenzione di colpire ogni nazione che si opponga ai loro obiettivi. Il loro primo bersaglio sono gli Stati Uniti e gli americani”. Gli Usa sottolineano che non ci sono elementi a indicare un pericolo imminente. Nonostante questo, non pochi analisti vedono con preoccupazione il nuovo messaggio: significa che l’organizzazione terroristica di Bin Laden è ancora in grado di progettare e portare a termine attacchi anti-occidentali. L’esperto di terrorismo Ben Venzke: “Questo non è il genere di cose che si possano realizzare quando si è in fuga, quindi isolati e incapaci di essere attivi o di restare informati su ciò che accade nel mondo. Se Bin Laden è in grado di continuare a fare tutto questo, significa che potrebeb essere tranquillamente in grado di programmare e portare a termine altri attentati”. Se le autorità fanno appello alla calma, gli americani reagiscono con apprensione al nuovo messaggio. Gli esperti sono convinti che la guerra di bin Laden si giochi anche sul piano psicologico.