ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentato a Tel Aviv. Abbas: è un sabotaggio contro le elezioni del 25 gennaio.

Lettura in corso:

Attentato a Tel Aviv. Abbas: è un sabotaggio contro le elezioni del 25 gennaio.

Dimensioni di testo Aa Aa

Atmosfera incandescente a cinque giorni dalle elezioni legislative palestinesi. Un attentatore suicida si è fatto saltare in aria in centro a Tel Aviv, ferendo una trentina di persone.

L’attacco – rivendicato dalla Jihad Islamica – è il primo da quando in dicembre i gruppi radicali palestinesi dichiararono la fine della tregua di fatto. Un avvio difficile per Ehud Olmert, Primo Ministro israeliano ad interim in seguito al ricovero di Ariel Sharon, il 4 gennaio. Le violenze sono proseguite nella serata di giovedì in Cisgiordania: a Hebron l’esercito israeliano ha ucciso un uomo palestinese che stava lanciando una molotov contro un mezzo militare. Un secondo uomo è stato arrestato. Il portavoce del governo israeliano punta il dito contro l’incapacità dell’Autorità Nazionale Palestinese di tenere sotto controllo le azioni terroristiche. Intanto il presidente dell’Anp Mahmud Abbas ha condannato l’attentato definendolo un’azione di sabotaggio contro le prossime elezioni. Il governo israeliano è impegnato anche sul fronte interno: sono un migliaio i militari dispiegati per l’evacuazione dei coloni dalle abitazioni costruite abusivamente a Hebron, in Cisgiordania.