ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romano Prodi a EuroNews: "Il mio impegno per l'Europa"

Lettura in corso:

Romano Prodi a EuroNews: "Il mio impegno per l'Europa"

Dimensioni di testo Aa Aa

Reduce dall’intesa con gli alleati, il leader dell’Unione Romano Prodi esprime soddisfazione. Il suo progetto del Partito Democratico sarà realizzato dopo il voto del nove aprile. E la Camera e il Senato che usciranno dalle elezioni vedranno la costituzione di un unico gruppo parlamentare.EuroNews ha intervistato Romano Prodi a Roma.“Con il sistema maggioritario – ha detto -, abbiamo avuto governi che hanno durato per un’intera legislatura. A me il governo Berlusconi non è piaciuto, è stato certamente il peggior governo del dopoguerra, ma ha durato. Alla fine, per impedirci di governare, sono tornati al sistema proporzionale. Io ho reagito politicamente spingendo verso un grande Partito democratico. Noi, nellanuova legislatura prenderemo la solenne decisione di fare un gruppo parlamentare unico. Mi sembra una decisione molto forte”.La proiezione dell’Italia verso l’Europa è uno dei punti chiave del programma dell’Unione. Qual è la ricetta di Prodi per fare uscire l’Europa dall’impasse istituzionale?“Abbiamo avuto personaggi nei grandi Paesi europei che giocavano la loro carriera politica per l’Europa. Poi l’Europa si è afflosciata. Occorre tornare al principio di mettere in gioco la propria carriera politica per l’Europa. Io lo farò, se vinco le elezioni, nei limiti di quello che può fare l’Italia. Credo che anche Angela Merkel lo farà. Nel 2007 ci saranno le elezioni in Francia: e la Francia sa bene che non può riconquistare un ruolo se non sarà capace di essere leader europea. Quindi, si può ricominciare a costruire attorno a questo, un’Europa dove si lavora insieme”.