ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Né conferme né smentite sul presunto piano per rapire il figlio di Blair

Lettura in corso:

Né conferme né smentite sul presunto piano per rapire il figlio di Blair

Dimensioni di testo Aa Aa

Scotland Yard non conferma né smentisce l’esistenza di un piano per rapire Leo Blair, il figlio di 5 anni del premier britannico.

E’ stato il tabloid “Sun” a lanciare questo mercoledì la notizia di un progetto di sequestro sventato prima di Natale. A studiare il rapimento sarebbero stati alcuni estremisti di “Father 4 Justice”, l’organizzazion britannica in difesa dei padri separati dai propri figli dopo il divorzio. Un rapimento lampo del bambino avrebbe dovuto richiamare l’attenzione sulla loro situazione. “Siamo atterriti – ha detto il fondatore dell’organizzazione Matt O’Connor – abbiamo passato tre anni a impegnarci per permettere ai padri di vedere i propri figli. E ora, emerge questa storia: qualcuno vicino alla nostra organizazione avrebbe pensato di rapire un bambino di 5 anni. E’ spaventoso, traumatico”. L’organizzazione, conosciuta per azioni spettacolari, ma non violente, aveva allontanato l’anno scorso una trentina di membri, propensi ad atti più radicali. Alcuni di loro erano stati interrogati prima di natale da agenti anti terrorismo. Secondo alcune fonti, la polizia sarebbe stata al corrente di un piano in fase embrionale, ma non avrebbe giudicato i soggetti veramente pericolosi.