ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Influenza aviaria, nuova morte sospetta in Turchia: è un bambino di 11 anni

Lettura in corso:

Influenza aviaria, nuova morte sospetta in Turchia: è un bambino di 11 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sospetto dell’influenza aviaria pesa sulla morte di un altro bambino in Turchia. Undici anni, è morto presentando i sintomi della febbre dei polli. I medici a Ankara verificheranno se si tratta di H5N1. In questo caso sarebbe la quinta vittima del virus nel paese.

Il bambino era di Mus, nel sud est della Turchia. Finora in tutto il paese una ventina di persone sono state contagiate. E la febbre potrebbe avere già passato la frontiera: nel Kurdistan iracheno una ragazzina di 14 anni è morta. Forse aveva contratto il virus, si attende il responso dei test. Le misure di sicurezza sono state intensificate alla frontiera. Vietata l’importazione di volatili dalla Turchia, i camion e le auto vengono disinfettati. A Pechino la conferenza mondiale contro l’influenza aviaria ha raccolto 1 miliardo e 900 milioni di dollari. “I contributi dei paesi donatori – ha detto il commissario europeo Markus Kyprianu – non sono un atto caritatevole né l’adempimento di un dovere basato su principi di solidarietà internazionale. Costituiscono un’azione di autodifesa globale”. I principali donatori sono Stati Uniti e Unione europea. Mentre a Pechino si organizzava questa prima azione coordinata a livello mondiale contro la malattia, la Cina ha annunciato un nuovo caso di morte dovuta al virus.