ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sgomberati a Hebron i militanti della destra religiosa ebraica

Lettura in corso:

Sgomberati a Hebron i militanti della destra religiosa ebraica

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di soldati e poliziotti hanno evacuato gli estremisti della destra religiosa ebraica che da giorni occupavano i mercati generali di Hebron. Centinaia di giovani si sono mobilitati per le 8 famiglie ebraiche che occupavano quegli spazi di proprietà palestinese dal 2001 e a cui la Corte suprema israeliana ha ingiunto di andarsene.

I mercati erano stati chiusi dopo il massacro di fedeli musulmani compiuto da un colono ebraico nel ’94. Le famiglie israeliane vi si erano installate per protesta, dopo l’uccisione di una bambina da parte di un cecchino. Hebron è una città palestinese della Cisgiordania in cui vivono circa 500 coloni israeliani. Sempre nella Cisgiordania, a Tulkarem un attivista palestinese è stato ucciso questa mattina dai soldati israeliani. Secondo un portavoce militare israeliano, l’uomo ucciso era il capo locale delle brigate Ezzedine Al Qassam, braccio armato di Hamas, il principale movimento islamico palestinese. Hamas accusa Israele di provocazione e minaccia ritorsioni.