ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo francese combatte la disoccupazione giovanile

Lettura in corso:

Il governo francese combatte la disoccupazione giovanile

Dimensioni di testo Aa Aa

A poche settimane dalle violenze che hanno infiammato le periferie e sulla scia dei recenti fatti di cronaca che hanno visto giovani protagonisti di atti criminosi sui treni della Francia, il primo ministro Dominique de Villepin ha pensato di agire per contenere un fenomeno che rischia di diventare incontrollato.

“C‘è bisogno di un contratto di lavoro che si adatti meglio alla situazione dei giovani e sia capace di offrire loro un accesso piu’ rapido e sicuro a un impiego stabile. Per un contratto a tempo indeterminato, ai giovani è richiesta un’esperienza che non possono avere. E’ assurdo e allo stesso tempo ingiusto. Per questo ho creato una via d’accesso piu’ diretta all’occupazione a tempo indeterminato: il contratto “prima assunzione”.

Su un tasso di disoccupazione generale che a novembre si era attestato al 9,6%, quasi il 23% riguarda i giovani, cioè un quarto dei disoccupati francesi. Le persone invece senza qualifica che non hanno un lavoro sono addirittura il 40 per cento.

Per molti giovani francesi passano tra gli 8 e gli 11 anni tra stage e contratti a termine prima di trovare un lavoro fisso. Questi dati hanno preoccupato seriamente il governo di Parigi, che ha quindi realizzato il nuovo contratto di lavoro che prevede anche un sussidio di disoccupazione temporaneo per i giovani al di sotto dei 26 anni.