ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile, la neo-eletta Bachelet incontra il presidente uscente Lagos

Lettura in corso:

Cile, la neo-eletta Bachelet incontra il presidente uscente Lagos

Dimensioni di testo Aa Aa

Ieri una affettuosa telefonata di congratulazioni, oggi una visita nella residenza privata della neo-eletta. Ricardo Lagos, presidente uscente della Repubblica cilena, ha voluto sottolineare così la sua soddisfazione per i risultati elettorali che hanno portato a Palacio de la Moneda per la prima volta, nella storia del paese e del continente, una donna.

“Abbiamo parlato di come muoverci in questa fase di transizione, nella maniera più armoniosa ed efficiente”, ha detto la Bachelet ai giornalisti. Un commento carico di orgoglio, quello del presidente uscente. “E’ per me un privilegio concludere il mandato passando il testimone a una donna come Michelle”, ha aggiunto Lagos. L’affermazione di Michelle Bachelet viene celebrata da tutti i quotidiani cileni. Una elezione che ha vinto l’apatia per la politica, attirando la curiosità e le aspettative di molti cittadini. “E’ un fatto positivo che una donna sia diventata presidente, vediamo ora cosa succederà”, dice un cittadino della capitale. “Spettacolare”, dice un altro, “speravo che vincesse lei. Non voglio proprio vedere la destra che torna al potere”. Espressione della “Concertazione per la democrazia”, la coalizione di centro-sinistra, la Bachelet ha legato il suo nome ad un programma socialmente avanzato: gratuità dell’istruzione prescolare, remunerazioni più equilibrate, sostegno alla piccola impresa, pari opportunità fra i sessi. Sui temi sociali più delicati ha posizioni progressiste, ma senza perdere di vista la realtà del suo paese: si dichiara contraria all’aborto ma non alla pillola del giorno dopo, non è d’accordo col matrimonio omosessuale ma auspica una legislazione più adeguata in materia di coppie di fatto. Positivo il commento dei vescovi cileni all’elezione di Michelle Bachelet: “rinnova la speranza che i più poveri possano risolvere almeno parte dei loro problemi”.