ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bankitalia, Mario Draghi si insedia a palazzo Koch

Lettura in corso:

Bankitalia, Mario Draghi si insedia a palazzo Koch

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo giorno di lavoro lunedi’ per il neogovernatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, dopo aver ricevuto la nomina dal governo il 29 dicembre scorso.
Il nuovo numero uno di via Nazionale si è insediato ufficialmente al posto di Antonio Fazio, costretto a dimettersi poco prima di Natale.

Al suo arrivo a palazzo Koch, Draghi ha avuto un breve incontro col direttore generale Vincenzo Desario e coi vicedirettori generali della Banca d’Italia prima di insediarsi nel suo ufficio.

58 anni, direttore del Tesoro tra il 1991 e il 2001 e vicepresidente della banca d’affari americana Goldman Sachs, Draghi è l’uomo sui cui punta l’Italia – fortemente voluto anche dal presidente della Repubblica Ciampi, lui stesso governatore della banca centrale italiana prima di salire al Quirinale – per restituire credibilità a via Nazionale dopo lo scandalo che ha messo fine all’era Fazio.

Un’epoca che si è chiusa formalmente con l’introduzione di nuove regole per Bankitalia, a partire dal mandato del suo governatore, non piu’ a vita, ma della durata di sei anni, rinnovabile per una sola volta.

E nel suo primo giorno di lavoro a Draghi è toccato un compito delicato: l’affare Unipol-Bnl. Settimana scorsa la Banca d’Italia aveva bocciato l’Opa del gruppo assicurativo bolognese alla luce dello scandalo che ha travolto il suo ex presidente Giovanni Consorte, riaprendo i giochi per la spagnola Bbva, che pure aveva messo gli occhi su Bnl ma che si era fatta da parte dopo la discesa in campo di Unipol.