ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: la polvere di stelle scende sulla terra

Lettura in corso:

Usa: la polvere di stelle scende sulla terra

Dimensioni di testo Aa Aa

La sonda spaziale americana Stardust atterra stamane nel deserto dello Utah dopo un viaggio di sette anni e cinque miliardi di chilometri: Giove e ritorno. A bordo ha preziose particelle di polveri spaziali imprigionate in un disco di aerogel, un materiale leggerissimo messo a punto appositamente per questa missione.

La capsula contiene anche la polvere e le foto della cometa Wild 2 di cui ha attraversato la coda il 2 gennaio 2004. Le particelle potrebbero portare a importanti rivelazioni sulla formazione dei pianeti, come dichiara l’ex responsabile del progetto Ken Atkins: “Avere queste polveri di cometa è come ritrovare uno scrigno sotterrato 4 miliardi e mezzo di anni fa”. Stardust atterrerà stamane su un’area militare del deserto dello Utah, una base grande quanto la Val d’Aosta. La capsula rientrerà nell’atmosfera a 46 mila chilometri all’ora, rallentando a circa 32 chilometri dal suolo grazie ai paracadute. I sistemi della sonda sono stati testati per evitare l’epilogo della Genesis, che nel 2004 si schiantò al suolo in diretta televisiva.