ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: abbiamo diritto al nucleare e non vogliamo la bomba. Se ci sanzionate ci difenderemo

Lettura in corso:

Iran: abbiamo diritto al nucleare e non vogliamo la bomba. Se ci sanzionate ci difenderemo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran ha diritto all’energia nucleare e si rifiuta di negoziare un’eventuale sospensione delle proprie ricerche. Lo ha detto in una conferenza stampa a Teheran il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, aggiungendo che anche di fronte a un’ingiunzione del Consiglio di sicurezza dell’ONU il programma non verrebbe interrotto.

Ahmadinejad ha di nuovo assicurato che il suo paese non cerca di dotarsi dell’arma atomica e che se sanzioni venissero imposte, la Repubblica islamica si difenderebbe, magari facendo leva sul petrolio: “Usano con noi un linguaggio illegale e molto severo – ha dichiarato Ahmedinejad – ma loro hanno più bisogno di noi di quanto noi abbiamo bisogno di loro”. Ieri i colloqui a Washington fra il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente degli Stati Uniti George Bush avevano mostrato che sull’Iran americani ed europei vedono le cose alla stessa maniera. Insieme a Gran Bretagna e Francia, la Germania sta negoziando con Teheran per conto dell’Unione. Martedì gli iraniani avevano tolto i sigilli ad alcuni siti. Due giorni dopo gli europei avevano ipotizzato un approdo del dossier Iran al consiglio di sicurezza dell’ONU. Teheran ha risposto minacciando di rifiutare i controlli dell’AIEA. Gli occidentali temono che la Repubblica islamica usi le ricerche sul nucleare civile per scopi militari. Oggi il vice ministro degli esteri tedesco Gernot Erler ha affermato che imporre sanzioni economiche all’Iran vorrebbe dire imboccare una strada molto pericolosa.