ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: dimissioni dei ministri del Likud dal governo

Lettura in corso:

Israele: dimissioni dei ministri del Likud dal governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Si sono dimessi nella mattinata tre dei quattro ministri del Likud dal governo israeliano. Il gesto arriva dopo un gioco di forza all’interno del partito. Stamani, ignorando l’ordine del leader Netanyahu che pretendeva le dimissioni per stamani, i ministri annunciavano di dimettersi sì ma domenica prossima, adducendo come motivazione il fatto che oggi si tiene la riunione del comitato centrale del partito per scegliere i candidati delle legislative di marzo.

Un gesto che ai più è sembrato una prova di forza nei confronti del leader Netanyahu.

I tre ministri sono i responsabili del dicastero dell’Educazione, della Salute e dell’agricoltura, le dimissioni del ministro degli Esteri Shalom sono attese nelle prossime ore.

Il gesto avrebbe conseguenze non indifferenti in vista delle elezioni .L’attuale premier Ehud Olmert sostituirebbe i ministri dimissionari con esponenti di Kadima, la formazione creata il mese scorso da Ariel Sharon.Il governo, che resterebbe in carica per appena qualche settimana, potrebbe condurre la volata finale alle legislative. A aiutare la possibile, designazione dell’ex premier laburista Simon Peres, passato nelle file di Kadima, a ministro degli Esteri. Oggi Kadima è dato in testa ai sondaggi, l’aumento di popolarità sembra legato alle gravi condizioni di salute di Sharon.