ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stretta di mano Yushenko-Putin. Ma in Ucraina è crisi prima delle elezioni

Lettura in corso:

Stretta di mano Yushenko-Putin. Ma in Ucraina è crisi prima delle elezioni

Dimensioni di testo Aa Aa

A margine delle celebrazioni per l’insediamento del presidente kazako, Viktor Yushenko, presidente dell’Ucraìna, ha incontrato il suo omologo russo Vladimir Putin. Fra i due una ostentata stretta di mano, quasi a rappresentare l’intesa ritrovata.

Yushenko ha parlato di relazioni “complicate e tempestose” tra i due paesi, specialmente in occasione della recente crisi del gas. Una crisi rientrata a livello delle relazioni bilaterali ma ancora in atto a livello politico. Ieri il parlamento di Kiev, criticando il raddoppio del prezzo del gas, ha votato una mozione di sfiducia nei confronti del premier, aprendo di fatto la strada a una crisi di governo, a due mesi dalle prossime elezioni politiche, che arriveranno a marzo in uno scenario ben diverso dai tempi della rivoluzione arancione. Ora ad esempio Yulia Timoshenko, la “pasionaria” della rivolta, è diventata la leader dell’opposizione a Yushenko, e, dopo aver chiamato la folla in piazza per portare l’Ucraìna in Europa, si candida a punto di riferimento di quanti vorrebbero tornare sotto l’ala protettiva di Mosca. In questa situazione, il malcontento per la vicenda del gas non può che favorirla.