ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Germania, in sciopero i lavoratori portuali


società

Germania, in sciopero i lavoratori portuali

Uno sciopero dei lavoratori portuali ha paralizzato tutte le attività nel nord della Germania. Nelle ultime ore lo scalo di Amburgo, il piu’ importante del Paese e il secondo in Europa dopo quello olandese di Rotterdam, era deserto. Piu’ di 1.000 lavoratori del porto tedesco hanno protestato contro una direttiva dell’Unione europea che punta a liberalizzare i servizi portuali.

Un sindacalista ha disegnato un ipotetico scenario:

“Se seguissimo le indicazioni del provvedimento europeo i lavoratori sarebbero costretti ad aprirsi alla concorrenza. Cio’ significa che ogni armatore avrebbe il diritto di assumere il personale che vuole in qualunque porto dell’Unione europea. Un grande monopolista come Hutchison Whampoa ad esempio, potrebbe acquistare questo scalo e i dipendenti rischierebbero di perdere il posto”.

L’agitazione di queste ore ha visto una protesta parallela anche in Belgio, ad Anversa, e al porto di Rotterdam, dove i dipendenti temono di restare danneggiati dalla direttiva europea, che sarà discussa al parlamento di Strasburgo il 17 gennaio prossimo.

E in concomitanza con l’esame del provvedimento da parte dei parlamentari europei, i sindacati portuali hanno indetto uno sciopero in tutti gli scali marittimi dell’Unione.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

società

Merkel rilancia l'economia con 25 miliardi di finanziamenti