ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

15° caso di influenza aviaria in Turchia. Per Erdogan tutto è sotto controllo

Lettura in corso:

15° caso di influenza aviaria in Turchia. Per Erdogan tutto è sotto controllo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il quindicesimo caso umano di influenza aviaria in Turchia è la conferma che la malattia non è più confinata all’est del paese. La donna ricoverata a Sivas, nella Turchia centrale, è la seconda adulta risultata positiva al virus. Tutti gli altri, ricoverati ad Ankara, Samsun e Van, sono minorenni, spesso bambini piccoli. Una dozzina di casi sospetti attendono i risultati del test, mentre è confermato che il contagio negli animali è arrivato fino alle porte del continente europeo, a Istanbul.Più di 300 mila volatili sono stati abbattuti dal 26 dicembre in 15 delle 81 province turche.Il primo ministro Recep Tayyip Erdogan ha cercato di rassicurare il paese e la comunità internazionale: “La situazione è sotto controllo – ha detto -. Purtroppo c‘è stato un moto di panico che ha fatto credere che la Turchia abbia tardato ad agire e non fosse preparata”. Il premier si riferiva alle polemiche sorte in seguito al diffondersi del contagio.Che la situazione sia completamente sotto controllo è però difficile da credere: da un lato c‘è il freddo, che sembra rendere più resistente il virus. Dall’altro, c‘è l’abitudine delle famiglie contadine, soprattutto nell’est e nelle bidonville delle metropoli, a vivere in stretto contatto con gli animali, mentre molti nascondono il pollame, unica loro fonte di reddito, per timore che sia abbattuto.Proprio giocando con alcuni polli morti sono stati contagiati i quattro fratellini di Dogubayezit di cui uno solo, Ali Hasan, è sopravvissuto alla malattia.