ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Sharon ha mosso un braccio e una gamba ma resta incosciente


mondo

Sharon ha mosso un braccio e una gamba ma resta incosciente

Ariel Sharon sarà sottoposto oggi a nuovi esami per verificare come reagirà alla luce, ai suoni e al crescente dolore – provocato dalla riduzione dei sedativi che lo tengono in coma da mercoledì.

Shlomo- Mor-Yosef, direttore dell’ospedale Hadassah di Gerusalemme ieri ha illustrato i progressi: “Ha cominciato a muovere leggermente la mano e la gamba destra. Questi segni, insieme a un leggero aumento della pressione sanguigna in reazione al dolore, mostrano una certà attività del cervello. Anche se le condizioni del primo ministro restano molto gravi”. Il premier resta incosciente e non c‘è garanzia che esca completamente dal coma. Le possibilità che ritorni alla vita politica, poi, sono praticamente nulle, eppure c‘è ancora chi spera. “Sono così felice che stia migliorando! Perché è un uomo molto coraggioso e un ottimo leader per Israele”, dice una cittadina dello stato ebraica. Se quando fondò il nuovo partito Kadima sembrava avere la vittoria già in tasca, ora l’esito delle elezioni israeliane è quanto mai incerto. Anche se il suo vice, e attuale premier ad interim, Ehud Olmert, in un ultimo sondaggio è risultato davanti al rivale Netanyau.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Aviaria, scatta l'allerta in Europa