ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Turchia corre ai ripari: 14 i casi confermati di influenza aviaria

Lettura in corso:

La Turchia corre ai ripari: 14 i casi confermati di influenza aviaria

Dimensioni di testo Aa Aa

A Istanbul è caccia al pennuto. Dopo la conferma che in Turchia è salito a 14 il numero delle persone contagiate dal virus dell’influenza aviaria, il governatore di Istanbul ha ordinato la soppressione di tutti i volatili allevati in città.

Se grandi sforzi vengono fatti nella parte occidentale del paese, quella più vicina all’Europa, maggiori problemi ci sono a Est. Nella zona di Dogubayazit, dove tre fratellini sono morti per il virus nei giorni scorsi, una delegazione governativa è stata accolta da una folla inferocita che lamentava le mancanze del sistema sanitario. Il ministro della salute turco Recep Akdag ha invitato la popolazione a stare alla larga dal pollame. Gli esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità inviati sul posto hanno spiegato che i contagi sembrano essere tutti avvenuti da animale a essere umano. Ma hanno sottolineato l’urgenza di circoscrivere il virus per evitare che con il moltiplicarsi dei casi aumentino anche le possibilità che il virus muti fino a permettere il contagio da uomo a uomo. Unica buona notizia riguarda Ali Hasan, di 6 anni, fratello minore delle tre vittime: il piccolo sta bene ed è uscito dall’ospedale. Almeno lui è sopravvissuto.