ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aviaria, scatta l'allerta in Europa

Lettura in corso:

Aviaria, scatta l'allerta in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa è in allerta contro il possibile arrivo dell’influenza aviaria. La Germania ha disposto severi controlli negli aeroporti per i passeggeri e i bagagli provenienti da Paesi a rischio, prevedendo sanzioni per chi porta con sé alimenti.“Nell’ultimo trimestre – dice un responsabile della dogana aeroportuale di Monaco – abbiamo confiscato più di 3 tonnellate di cibo. Ritengo che la nostra azione sia molto importante per evitare che l’influenza aviaria arrivi anche qui”.Il timore di diffusione del virus potrebbe avere conseguenze, nei prossimi mesi, sul mercato del turismo internazionale.I Paesi membri dell’Unione europea si sono accordati per bloccare l’importazione di piume non trattate da sei Paesi confinanti con la Turchia.Alcuni di questi Paesi, come la Georgia, ma anche quelli di altre aree geografiche come Bulgaria e Grecia, hanno deciso di imporre controlli alle frontiere.In Russia, il presidente Vladimir Putin ha chiesto al Governo di predisporre un piano di prevenzione dell’influenza aviaria. “Dobbiamo fare di tutto – ha detto – per evitare che la malattia arrivi fin qui”. La Russia sta iniziando i test per un vaccino.Il ministero giapponese della sanità ha comunicato che sul territorio nipponico ci sono 77 casi di influenza aviaria, ma della forma non letale per l’uomo, provocata dal virus H5N2. La malattia è stata contratta da operatori impiegati nell’abbattimento degli animali.