ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nessun cambiamento nelle condizioni di Sharon. Oggi decisione sul risveglio dal coma

Lettura in corso:

Nessun cambiamento nelle condizioni di Sharon. Oggi decisione sul risveglio dal coma

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier israeliano ad interim Ehud Olmert presiederà oggi l’abituale consiglio dei ministri domenicale, il primo da quando Ariel Sharon è stato ricoverato.

Senza clamori, ma il dopo Sharon è già cominciato. Il ministro della giustizia Tzipi Livni spiega l’atteggiamento del partito centrista Kadima appena creato da Sharon: “Come tutti, siamo incollati ai notiziari e cerchiamo di avere informazioni da chi è autorizzato a entrare nella sua stanza. Sentiamo che c‘è un certo ottimismo, ma cerchiamo di essere pronti a ogni evenienza. Aspettiamo, come chiunque”. Aspettare, ma non troppo. Il paese deve andare alle elezioni anticipate, il 28 marzo e Kadima intende farsi spazio, nel segno di Sharon e anche senza di lui. Allora è già cominciata la caccia al nuovo leader. Si parla della stessa Livni, ma per il momento il candidato più probabile sembra Olmert. In ogni caso, gli analisti non temono che ci sia una destablizzazione per il probabile ritiro dalla politica attiva di Sharon. Dan Shiftan, dell’università di Haifa: “Non ci sono dubbi sulla stabilità del sistema politico israeliano. La maggioranza degli elettori è ancorata al centro, un fenomeno destinato probabilmente a persistere”. Kadima è un partito di centro, appunto, e secondo i sondaggi può guadagnare fino a un terzo dei voti, anche se guidato da qualcuno meno carismatico di Sharon.