ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bernard Planche è stato liberato in Iraq poche ore dopo un nuovo sequestro

Lettura in corso:

Bernard Planche è stato liberato in Iraq poche ore dopo un nuovo sequestro

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ingegnere francese rapito il 5 dicembre è stato rilasciato vicino a un posto di blocco americano a ovest della capitale irachena. Secondo la polizia i rapitori avevano intenzione di trasferirlo fuori dalla regione di Abu Graib, ma sarebbero stati presi alla sprovvista dalla presenza dei militari

Il ministro degli esteri francese Philippe Douste Blazy: “E’ stato trovato durante un’operazione di controllo da parte delel forze di coalizione. Le autorità francesi sono state immediatamanete informate e il presidente della repubblica ha immediatamente avvertito la famiglia Planche della lieta concluesione della vicenda”. Planche, 52 anni, è stato accolto dall’ambasciata francese di Bagdad. Lavorava per l’Organizzazione non governativa Access all’impianto di depurazione dell’acqua di Rusafa, a Baghdad est. Viveva nella capitale senza scorta. “Speriamo che questi atti non avvengano più dice un residente di Bagadad sequestri e omicidi infangano il popolo iracheno e diffondono l’idea che gli iracheni sono pericolosi”. Ieri, sempre nella capitale, è stata rapita la giornalista amricana Jill Carrol, ma nelle mani dei rapitori, in Iraq restano ad oggi una quarantina di persone. Negli ultimi due anni sono stati 250 gli ostaggi in Iraq più di trenta sono stati uccisi.