ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: Ariel Sharon supera la terza operazione chirurgica

Lettura in corso:

Israele: Ariel Sharon supera la terza operazione chirurgica

Dimensioni di testo Aa Aa

Il terzo intervento a cui è stato sottoposto Ariel Sharon è riuscito – afferma l’ultimo bollettino medico – si è registrato un netto miglioramento, la pressione sanguigna nella scatola cranica si è notevolmente ridotta, anche se le condizioni del dirigente israeliano restano critiche.

Ad annunciare lo stato di salute del premier israeliano come sempre il chirurgo Shlomo Mor Yosef, che è anche il direttore dell’ospedale Hadassah di Gerusalemme dove il premier è ricoverato. Sharon – che qui vediamo nella sua ultima apparizione pubblica – è peggiorato stamane dopo una notte relativamente tranquilla ed ha subito una terza operazione chirurgica d’urgenza per bloccare la nuova emorragia. A metà dicembre era stato colpito da una lieve ischemia ma si era ripreso rapidamente. Mercoledì sera poi, dopo un nuovo ictus, è stato sottoposto a due delicate operazioni al cervello. In seguito è stato fatto entrare in uno stato di coma artificiale che, secondo le intenzioni dei medici, dovrebbe essere mantenuto almeno fino a domenica. Lo staff ministeriale e i componenti della sua famiglia sono accorsi stamane all’ospedale. Centinaia i giornalisti, decine le telecamere: gli occhi del mondo sono puntati verso il settimo piano del centro di cura dove Sharon lotta per la vita. Mentre l’intero paese ha cominciato lo Shabat pregando per il suo premier.