ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Unipol-Ds: Prodi chiede la chiara separazione di affari e politica

Lettura in corso:

Unipol-Ds: Prodi chiede la chiara separazione di affari e politica

Dimensioni di testo Aa Aa

Ritorno alle regole: è la parola d’ordine in queste ore in Italia dopo la vicenda Ds-Unipol che ha visto coinvolto Piero Fassino. Lo scandalo rilancia il dibattito sul conflitto tra affari e politica, oltre a fare il gioco del centro destra, che vede nella pubblicazione sul Giornale delle intercettazioni telefoniche tra Consorte e il segretario dei Ds lo smascheramento del centro sinistra.

Che Fassino fosse interessato all’aumento di capitale dell’Unipol di Consorte nella Banca nazionale del Lavoro, ha provocato il sarcasmo del centro destra e l’appello di Romano Prodi perché la politica fissi, una volta per tutte, nuove regole. Per la prossima settimana sono attese le dichiarazioni di Fassino sulla vicenda. Per quanto senza conseguenze legali per il segretario dei Ds, lo scandalo non è esattamente quello di cui il centro sinistra aveva bisogno a tre mesi dalle politiche.